11° arrondissement a Parigi

La purezza delle linee delle soluzioni Scrigno si configura come alleato d’eccellenza quando la ricerca di omogeneità e essenzialità degli spazi abitativi è al centro di un’opera progettuale. Le strutture a scomparsa proposte dall’azienda liberano lo sguardo sull’intera unità residenziale, accentuando la naturale luminosità degli ambienti.

La committenza si affida all’architetto Benjamin Godiniaux dell’Atelier d'Architecture Benjamin Godiniaux, specializzato in opere di costruzione e ristrutturazione di unità residenziali sia in Francia che all’estero per la ristrutturazione di questo bilocale, sito al quinto piano di un edificio residenziale parigino, che si apre sui tetti dell’11° arrondissement lungo la rive droite, a pochi passi da Place de la Bastille.

La sfida progettuale per Godiniaux è duplice: da un lato, rispondere alle esigenze estetiche e funzionali del cliente e dall’altro, far fronte all’irregolarità strutturale degli elementi in muratura. L’intervento, volto a valorizzare le quattro ampie vetrate che caratterizzano l’unità, dilata la percezione dello spazio, garantendo una visione globale dell’appartamento da qualsiasi punto di osservazione.
Il desiderata è la creazione di uno spazio aperto, fluido e uniforme, pur soddisfsacendo le necessità di praticità e privacy della persona in ogni stanza.
Al contempo, la struttura irregolare dei muri perimetrali, tipica degli edifici parigini, richiede il ricorso a soluzioni caratterizzate da massima adattabilità. Infatti, per permettere la chiusura della porta direttamente contro il muro di facciata, è stato necessario procedere a un’azione di modifica della struttura del controtelaio.

Essential Scorrevole: sintesi di design e funzionalità

La soluzione Essential Scorrevole di Scrigno, con il suo sistema a scomparsa e la riduzione al minimo di finiture fuori muro, risponde perfettamente a queste esigenze progettuali. Per dividere la camera da letto dal salone centrale, l’architetto opta per due soluzioni scorrevoli che si incontrano in una parete divisoria centrale la quale, estendendosi lungo il senso di larghezza del letto, lo nasconde completamente.
La finitura scelta, anche per la porta scorrevole che isola la zona cucina, è il legno bianco, che conferisce un look uniforme e essenziale al complesso abitativo. Enfatizza il concetto di continuità, cui tende la progettazione, il parquet, che riveste l’intera pavimentazione dell’appartamento, con un’unica eccezione proprio nella cucina, dove il legno viene sfumato con la posatura di una piastrella dallo stile rustico fino a raggiungere il mobilio.

Per soddisfare le richieste dei clienti in questo contesto abitativo, era evidente fin dal principio che si sarebbero rese necessarie delle soluzioni scorrevoli a scomparsa” afferma l’architetto Benjamin Godiniaux. “In tal senso, la mia scelta ricade automaticamente su Scrigno, azienda leader sul mercato, con cui collaboro da diversi anni e le motivazioni sono da ricondurre alla qualità e alla disponibilità dei prodotti, nonché alla serietà che l’azienda ha dimostrato ogni volta che è stata coinvolta in un mio progetto. Inoltre, nelle opere di ristrutturazione, la personalizzazione delle soluzioni è imprescindibile: la possibilità di modifica ad hoc dei controtelai a livello strutturale rende Scrigno un’alternativa ineccepibile.”

La fidelizzazione del cliente è uno dei fattori cruciali della strategia di Scrigno e siamo fieri del rapporto di collaborazione consolidato con uno studio del panorama parigino come l’Atelier d'Architecture Benjamin Godiniaux” dichiara Frédéric Belletato, responsabile commerciale di Scrigno Francia. “Il controtelaio Essential Scorrevole con il suo sistema Porta-Parete che, permette l’eliminazione di stipiti e cornici coprifilo, contribuisce a perseguire l’armonia delle forme ricercata in questo progetto, confermando ancora una volta la sua natura: una sintesi d’eccellenza tra funzionalità e design”.

Per questo progetto l'architetto ha scelto