Augeo Art Space è un centro per l’arte contemporanea ed il wellness situato nel centro storico di Rimini. 

L’antico edificio in cui si trova Augeo è Palazzo Spina, nobile residenza seicentesca nata su preesistenze precedenti ed ubicata sul Corso d’Augusto, arteria principale della città ed antico decumano massimo dell’abitato romano. 

Il progetto vuole proporre un nuovo modo di vivere un luogo storico della Città, sia per gli abitanti che per i visitatori: l’obiettivo è stabilire un rapporto tra arte, cultura, e wellness attraverso esperienze che coinvolgano il corpo e la mente. La galleria d’arte contemporanea é uno spazio dinamico e mutevole, pensato per ospitare mostre temporanee ed installazioni, alle quali affidare il compito di ristabilire un rapporto con l’architettura del passato e con lo spirito più autentico della Città, proiettandoli in un contesto culturale di respiro internazionale.  AUGEO  ospita mostre e occasioni di incontro e confronto culturale, in un percorso che si sviluppa assieme a LaRete Art Projects, il collettivo curatoriale internazionale dedicato alla ricerca e al sostegno di nuove strategie artistiche in Italia e nel mondo.

Alla galleria d’arte fanno da complemento un centro benessere, una palestra ed una suite per gli artisti, per offrire loro l’opportunità di conoscere ed abitare il contesto e realizzare opere site-specific.

Il progetto degli interni è frutto della collaborazione tra la designer Yasmine Mahmoudieh e lo studio Cumo Mori Roversi Architetti ed è stato ispirato al massimo rispetto per il contenitore antico e alla valorizzazione delle nuove funzioni degli ambienti. Esso è stato preceduto dal restauro scientifico di tutti gli spazi che è stato condotto dallo studio Cumo Mori Roversi sotto la sorveglianza della competente Soprintendenza per i Beni Architettonici ed Artistici. Il restauro ha recuperato e consolidato le antiche strutture, ed ha riportato gli ambienti alla loro configurazione originaria. I nuovi interventi e le relative finiture sono ben riconoscibili e parlano un linguaggio contemporaneo che dialoga con gli intonaci scarni e severi, con gli archi medievali e le volte degli antichi magazzini, attribuendo agli ambienti una rinnovata personalità.

In questo senso va letto il ricorso a materiali quali la resina, per la pavimentazione degli spazi espositivi e l’ HI-MACS®  per il bancone-seduta traslucido che caratterizza il lounge-bar e che si espande  fino allo spazio destinato all’accoglienza del pubblico ed alle proiezioni.

Nell'area benessere si trova una vasta area massaggi ed un percorso umido formato da docce domotiche emozionali e sensoriali, vasca e cascata d'acqua, sauna ed hammam. La palestra è collocata negli antichi magazzini voltati ed è caratterizzata da una quinta con tagli luminosi che possono assumere varie colorazioni a seconda del mood dell'allenamento.  Nell’area benessere e nella palestra, le nuove partizioni interne, realizzate a secco per essere all’occorrenza facilmente rimovibili, si distinguono dalle murature storiche per le diverse finiture; la mediazione tra gli antichi solai di copertura in legno e le nuove pareti è risolta con terminazioni in vetro e acciaio inox lucido. Pavimenti e rivestimenti sono in legno, gres porcellanato Graniti Fiandre e lastre di Laminam in grande formato. L’hammam e la vasca con lama d’acqua sono rivestiti in mosaico.

Grande attenzione è stata posta all’integrazione degli impianti, particolarmente sofisticati e gestiti in domotica, e al progetto illuminotecnico che utilizza apparecchi illuminanti appositamente progettati per questa location. Scrigno protagonista con la linea Essential in versione scorrevole e battente.

AUGEO Art space e AUGEO wellness
COMMITTENTE: S.I.A.S. Srl
RESTAURO SCIENTIFICO E PROGETTO ESECUTIVO: Cumo Mori Roversi Architects
INTERIOR DESIGN: Yasmine Mahmoudieh, Cumo Mori Roversi Architects
DIREZIONE LAVORI: Alessandro Mori

TELAI PORTE Scrigno
FOTO     Riccardo Gallini (RG)

DATI DIMENSIONALI: 
Art gallery:  335 m2
Wellness centre: 400 sqm
Gym: 265 sqm
Superior suite: 65 sqm

PROGETTO: 2011
REALIZZAZIONE: 2012-2014 

Per questo progetto l'architetto ha scelto