L’appartamento, è un duplex dal taglio borghese, distribuito su due livelli - attico e superattico - con una superficie interna di circa 150 mq e 100 mq esterna, progettato originariamente dall’architetto Claudio Dall’Olio, insieme all’intero edificio, intorno al 1953.

Il rispetto dello spazio, quanto più vicino all’originario – ove possibile – è stato “l’incìpit”, insieme ad un segno contemporaneo che colloquiasse con l’Eur, con la storia, tramite alcune delicate scelte progettuali e l’accentuazione di una serie di contrasti [materici e formali].

Una sinergia nel rapporto tra tempo passato e presente, spazio interno ed esterno, elementi vuoti e pieni, materia concava e convessa, geometrie rette e curve, dettagli in luce ed ombra e superfici in ampiezza e contrazione.

Il dialogo, tra passato e presente, inizia varcando l’ingresso della casa, sottolineato da tre elementi: la scala, il guardaroba e l’armadio.

Il rivestimento invade ogni parte della casa che comunica con l’esterno: l’ingresso, il camino, i sottofinestra degli ambienti, i bagni e la cucina e – ove necessario - i relativi gradini, i terrazzi.

Tra soggiorno e cucina è stata inserita una porta a Scomparsa: Essential Dual by Scrigno con porta in vetro trasparente. Essential Dual è un prodotto innovativo, un unico cassonetto, permette di contenere al suo interno due porte in vetro scorrevoli a scomparsa collegate tra loro da un sistema di trascinamento. E’ utilizzabile in presenza di una normale parete con spessore di 10,5 cm e lo spessore delle ante in vetro è di 1 cm. Il telaio è stato ridotto all’essenziale eliminando stipiti e cornici coprifilo.

Sempre della linea Essential by Scrigno sono I controtelai e porte che conducono alle altre stanze e che grazie all’assenza di stipiti e cornici coprifilo dischiuse, quando non servono, scompaiono del tutto, evocando in qualche modo un’idea di leggerezza e di linearità.

Per questo progetto l'architetto ha scelto